Rotten Tomatoes
Cancel Movies Tv shows Shop News Showtimes

Quo Vadis, Baby?

2005 1h 45m Drama Mystery & Thriller List
Reviews 41% Audience Score 500+ Ratings A detective investigates her sister's suicide from 16 years ago and discovers shocking secrets. Read More Read Less

Audience Reviews

View All (20) audience reviews
Audience Member Basato su un soggetto interessante di un romanzo di Grazia Verasani, questo lavoro psico/espressionista di Salvatores ci cala nelle atmosfere caliginose della scorata esistenza dell'investigatrice privata Giorgia Cantini (Angela Baraldi), orfana della sorella minore (Ada Cantini, impersonata da Claudia Zanella) da sedici anni. Un giorno riceve un pacco con una serie di VHS contenenti dei monologhi amatoriali degli ultimi giorni di vita della consanguinea, ex aspirante attrice ma caduta presto nel tunnel della droga. Queste cassette riaccenderanno in Giorgia il desiderio di capire le reali circostanze che portarono alla scomparsa di Ada... Sembra intrigante vero? E invece non lo è... in Quo Vadis, Baby? sfortunatamente non ci ho visto altro che uno schietto esercizio di stile. Il regista, tecnicamente molto abile nel creare una curiosa armonia fra una thriller-story ed un citazionismo manierista di alcuni dei più grandi autori cinematografici del novecento (Fritz Lang, Bertolucci e addirittura qualche riferimento viene dedicato pure a Fellini), cerca di riproporre i toni oscuri e protesi del noir d'autore con la moderna modalità di ripresa in digitale, ma nonostante si possa innegabilmente apprezzare la fotografia accigliata di Italo Petriccione, raffigurante una Bologna cupa e misteriosa, il film non è per niente attraente nella sua facciata prettamente estetica, a causa di una colorazione "spenta" e monocorde delle ambientazioni di interni ed esterni quali fà balzare all'occhio. Il cromatismo delle raffigurazioni, le quali dovrebbero rispecchiare lo stato introspettivo di instabilità della protagonista, afflitta dai soliti fantasmi del passato che riaffiorano nel momento in cui tornano in mente i ricordi del difficile rapporto col padre, è intriso di gradazioni di grigio e di un nero opaco che alla lunga diventano noiose e sbiadite... il problema principale di QVB?, comunque è da ravvisarsi nella quasi totale mancanza di coinvolgimento dello spettatore, per via di una fenditura narrativa priva di ritmo e senza colpi di scena. Altrettanto legnose e poco credibili le interpretazioni, con una Baraldi poco adatta al ruolo ed una Zanella piuttosto imbarazzante. Sguazza nella mediocrità recitativa tutto il resto del cast, di cui si salva solamente Elio Germano. Rated 2.5 out of 5 stars 02/22/23 Full Review Audience Member Una fumetto italiano noir che vede una direzione degli attori di maniera ma con tanti spunti positivi a partire dall'uso del flash-back, di finte registrazioni video, una colonna sonora non originale particolarmente curata, ma soprattutto le citazioni cinefile che mostrano le immagini di "Ultimo tango a Parigi" che si alternano a quelle della storia e flash-back e le immagini di "M" che precede la registrazione che svela il finale. Tanta creatività per un soggetto interessante, un film fatto bene che forse poteva essere fatto molto meglio. Rated 3 out of 5 stars 01/20/23 Full Review Audience Member Una fumetto italiano noir che vede una direzione degli attori di maniera ma con tanti spunti positivi a partire dall'uso del flash-back, di finte registrazioni video, una colonna sonora non originale particolarmente curata, ma soprattutto le citazioni cinefile che mostrano le immagini di "Ultimo tango a Parigi" che si alternano a quelle della storia e flash-back e le immagini di "M" che precede la registrazione che svela il finale. Tanta creatività per un soggetto interessante, un film fatto bene che forse poteva essere fatto molto meglio. Rated 3 out of 5 stars 01/28/23 Full Review Audience Member incredible movie, both in terms of scripts and acting. Full of suspenses and surprises. Georgia is a private investigation agency who works for her dad ("Captain")'s company. She acts strong and independent. 16 years ago, her elder sister Ada committed suicide after being away without returning any of her letters. 16 years later, she received videos taken by Ada about her life when she was away. Mysterious Mr. A seems to be the key to understand the death of Ada. "Quo Vadis, Baby" is what Prof. A said when she knocked into him on her way to meet him for dinner. The same phrase appeared again on the DVD "Last Tango in Paris," a movie Ada and Mr. A like. So here the identity of Mr.A is revealed. Smashing everything, Georgia stormed out. Detective/Inspector told her unexpected news: there were bruises on her sister's back and face. Furious, Georgia rushed to Prof. A's classroom, and told him that he made her sick. Prof. A replied: "there was somebody else in that house." "It was your father." Turning to her dad, Georgia got an answer: her dad tried to bring Ada back home, but Ada laughed at him and wasted, she fell. He left her alone there only to be told later that she hang herself. "Captain" asked for understanding from Georgia. Georgia tried to let things go by throwing away all her sister's belongings, but then received a video recorder and a Friz Long's movie "M" in it from Ada's female lover. Playing it while cooking dinner, Georgia was not quite focused. After receiving another dinner invitation from the inspector, she went out, leaving the DVD on. It kept playing until the end of "M." Then, Ada, Prof. A, showed up on the screen. That was the recording of Ada's last night. "Captain" made his way into the apartment unannounced and kicked out Prof. A. Arguing with Ada, he hit her. She then announced the truth of their mom's death: being hit by their dad because of her lover, she lost balance and fell off balcony. Ada kept it a secret to protect Georgia who was attached to their father. "Captain" stormed out calling Ada crazy. Ada looked at the ceiling (where she hang herself) and turned off the recorder ... Rated 5 out of 5 stars 01/23/23 Full Review Audience Member Per essere il primo noir di Salvatores, devo dire che mi è piaciuto. Ambientato in una Bologna cupa e quasi esclusivamente notturna, guardandolo ho capito perché Lucarelli e tutta quella gente lì sceglie questa città come ambientazione di romanzi gialli. Le due attrici principali, che nel film sono sorelle, le ho trovate piuttosto azzeccate anche se, arrivata ad un certo punto, la storia si era più o meno capita tutta.<br/>Salvatores, in un'intervista su questo film, ha detto che il romanzo era parecchio cinematografico. Mi riprometto di leggerlo. Rated 3.5 out of 5 stars 01/21/23 Full Review Audience Member Noir un po' paludato e retorico ma con buoni spunti e ben girato. Bella fotografia e bella colonna. Rated 2.5 out of 5 stars 02/16/23 Full Review Read all reviews
Quo Vadis, Baby?

My Rating

Read More Read Less POST RATING WRITE A REVIEW EDIT REVIEW

Cast & Crew

Movie Info

Synopsis A detective investigates her sister's suicide from 16 years ago and discovers shocking secrets.
Director
Gabriele Salvatores
Production Co
Colorado Film, Medusa Film
Genre
Drama, Mystery & Thriller
Original Language
Italian
Runtime
1h 45m