Rotten Tomatoes
Cancel Movies Tv shows Shop News Showtimes

An Average Little Man

1977 1h 30m Drama List
Reviews 84% Audience Score 100+ Ratings
A man takes justice into his own hands, after his only son is killed in an armed robbery. Read More Read Less

Critics Reviews

View All (1) Critics Reviews
Jesús Fernández Santos El Pais (Spain) It's possible that Mario Monicelli may have wanted to create a cruel film, but unfortunately, he only managed to offer us a ridiculous film. [Full Review in Spanish] Aug 2, 2019 Full Review Read all reviews

Audience Reviews

View All (4) audience reviews
Audience Member Un film abbastanza insulso, se non per la scena dove si prende in giro la massoneria, per il resto la trama dice tutto; anche se non si puo' dire che le scene di disperazione siano venute male, anzi trasmettono tutto quello che devono allo spettatore. Peccato per la trama scarna. Rated 2.5 out of 5 stars 01/29/23 Full Review Audience Member Monicelli's attack on Italian society and the petty bourgeois. Still a comedy, but cruelty rather than compassion is the order of the day. Rated 4 out of 5 stars 02/22/23 Full Review Audience Member Giovanni Vivaldi (Alberto Sordi) è un modesto travet alla soglia della pensione in un ufficio pubblico della capitale. La sua vita si divide tra lavoro e famiglia. Con la moglie (Shelley Winters) condivide grandi aspettative per il figlio Mario (Vincenzo Crocitti), neo-diplomato ragioniere, un ragazzo non molto brillante che asseconda volentieri gli sforzi che il padre compie per impiegarlo nello stesso ufficio. Giovanni si espone nel tentativo di aiutare il figlio, fino al punto di umiliarsi nei confronti dei suoi superiori, iscrivendosi a una loggia massonica che gli consentirà di acquisire amicizie e favoritismi ai quali prima non avrebbe mai potuto accedere. Proprio quando i tentativi di Giovanni Vivaldi sembrano volgere al successo, il figlio Mario rimane ucciso, colpito da una pallottola vagante esplosa nel corso di una sparatoria successiva a una rapina nella quale padre e figlio si trovano accidentalmente coinvolti. L'evento tragico e le sofferenze che ne conseguono stravolgono la vita, le convinzioni e la morale dei coniugi Vivaldi. La moglie di Giovanni, colpita da malore, perde la voce e rimane gravemente invalida; Giovanni, accecato dal dolore e dall'odio, si getterà a capofitto in un'impresa solitaria e disperata, che lo porterà dapprima a individuare l'assassino del figlio, quindi a sottrarlo alla cattura della Polizia. Sequestrato l'uomo in una capanna isolata, Giovanni lo sottopone a una violenza cupa e inaudita che lo condurrà lentamente alla morte. Per Giovanni arriva poi il momento della desiderata pensione e, dopo nemmeno un giorno, la triste morte della moglie oramai gravemente segnata dall'invalidità. Giovanni si prepara con serenità e rassegnazione a vivere la propria vecchiaia, ma uno scontro verbale involontario con un giovane sfaccendato gli farà rivivere quel ruolo di giustiziere che lo ha già portato e forse lo porterà a uccidere ancora. [it.wikipedia.org] Rated 4.5 out of 5 stars 01/18/23 Full Review Audience Member I think Un borghese piccolo piccolo (1977) had a great influence on Nanni Moretti while making his highly recognized film, La stanza del figlio (2001). The film was equally divided into two parts, firmly opposite. The 1st hour was too long as an introduction for the 2nd hour, it prepared me well but still too long. That scene where the turning point happened was fast enough to leave a deep shocking impression. Anyway i liked the 2nd half more. Alberto Sordi was a great actor, and the style of lighting in the last scene was really elegant. Rated 3 out of 5 stars 02/01/23 Full Review Read all reviews
An Average Little Man

My Rating

Read More Read Less POST RATING WRITE A REVIEW EDIT REVIEW

Cast & Crew

Movie Info

Synopsis A man takes justice into his own hands, after his only son is killed in an armed robbery.
Director
Mario Monicelli
Screenwriter
Vincenzo Cerami, Sergio Amidei, Mario Monicelli
Genre
Drama
Original Language
Italian
Runtime
1h 30m